Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo.

In una giornata pazzerella di marzo, durante le consuete ma sempre significative giornate Fai, decido di visitare il Monastero di Sant’Antonino a Luvinate.

Sulla voce della guida, che ci chiede di rispettare i ritmi dei frequentatori del golf,  cerco di ripercorrere le tappe della storia del convento.

C’è un legame tra Luvinate e la Sala Veratti di Varese, refettorio delle benedettine?

Il convento di Luvinate, datato già nell’anno mille, venne sciolto da Carlo Borromeo per “comportamenti sconvenienti” delle monache alla metà del ‘500. Le monache vennero trasferite proprio a Varese.

Il monastero è proprietà del Golf club Varese, che ne ha curato con perizia il restauro a partire dagli anni trenta del  Novecento, in un contesto naturale di grande pregio che permettere di affacciarsi sul Lago di Varese e sul Monte Rosa.

DSCN0097

 

Le tracce del Monastero si stagliano già percorrendo la statale che da Laveno porta a Varese. Un cartello della Provincia in italiano e in inglese scandisce la storia dello stesso.

Visitiamo il chiostro anche al livello superiore, l’antica foresteria con la bella cornice in cotto e la chiesa sconsacrata e trasformata in bar ristorante, con qualche perplessità su quest’ultimo utilizzo.

Ci colpisce il contrassegno dei Visconti, a sottolineare la floridezza del monastero.

Lo stemma del biscione è presente sia su un capitello del piano superiore, sia ben visibile sul camino all’interno della chiesa.

Decido di tornare in questo luogo, sotto altre spoglie. Chiedo un appuntamento alla segreteria del Golf club, in qualità di insegnante e blogger.   Mi viene fissato con grande disponibilità, così come mi viene consentito di fotografare all’interno del monastero.

Io stessa scopro che il Golf club è il più antico della zona, frequentato per metà da milanesi.

Scopro anche che il Monastero in quanto di proprietà privata non  è stato mai aperto per visite, se non proprio nella giornata del FAI del 2014.

Ma proprietà privata e fruizione pubblica sono proprio così inconciliabili?   M.A.

Monastero di Sant’Antonino di Luvinate-Luogo del cuore 2016

Si ringrazia Il Golf Club di Varese per la disponibilità dimostrata alla visita

Sito ufficiale del Golf Club Varese: www.golfclubvarese.it

Metto a disposizione di tutta la comunità virtuale le mie foto del Monastero:

DSCN0073DSCN0077

DSCN0107

DSCN0088

DSCN0083

DSCN0093

DSCN0091

 

DSCN0099

DSCN0071

Go to top