Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo.

fiori di guerraLa guerra non ha niente a che fare con chi combatte. E' sempre l'idea di pochi altri. Sei piccole storie di guerra che parlano di pace, piccoli episodi di umanità in contrasto con l'atrocità disumana che è protagonista di qualsiasi conflitto. Se la guerra è un affare umano, è ancora più evidente la magia scaturita da un gesto di pace, sorprendente quando nasce dove la pace è stata più offesa. Il potere ribelle, rivoluzionario, della pace diventa pericoloso per chi la vorrebbe negata e può affiorare incontrollato qua e là, sugli aridi campi di morte. Senza distinzione di bandiera o fronte.

 

 

 

 

 

Luini, Franco    illustratore varesino

Fiori di guerra, Roma, Germani editore, 2017

 

La biblioteca di Venegono Superiore ha ricevuto nel 2002 la donazione del concittadino e scrittore Tiziano Sclavi e ne ha programmato negli anni la promozione, la fruizione pubblica e la valorizzazione.

Il Fondo presenta un accentuato carattere specialistico, soprattutto nei settori cinema e fumetto. Il donatore è infatti sceneggiatore del fortunato fumetto Dylan Dog, prodotto innovativo della cultura degli anni Ottanta.

Il testo ripercorre la genesi del Fondo Tiziano Sclavi, dalla catalogazione all'apertura al pubblico, fino alla realizzazione di un catalogo della sezione del cinema.

Delinea inoltre possibili scenari di promozione, legati alla frequentazione in particolare di un pubblico giovane, di cui vengono indagati interessi e passioni. Il questionario proposto ai giovani è un esempio di lavoro con un focus group, metodologia ancora innovativa e utilizzata soprattutto nelle biblioteche tedesche. L'autrice è disponibile ad offrire indicazioni utili a chi volesse approcciarsi a questo metodo di lavoro e indicare un nuovo percorso.   

L'importanza del fondo, di valenza regionale, ha portato inoltre a tracciare una proposta di ampio respiro, volta ad inserire il fumetto Dylan Dog in un processo di valorizzazione del fumetto europeo, ipotizzando una collaborazione tra le maggiori istituzioni italiane ed europee.

978 88 488 1916 9

 Vedi anche: http://www.cinequanon.it/il-fondo-sclavi-tra-cinema-e-fumetto/

 

 

 

 

 

 La storia di un importante e innovativo progetto culturale. Una riflessione sull'importante ruolo delle biblioteche, in continua trasformazione.

Un volumetto dalla consultazione agevole, graficamente ben impostato.

Per gli sviluppi recenti legati alla promozione del fondo vedi il progetto: "Una biblioteca da paura" ideato dalla Cooperativa Totem e dal Comune di Venegono insieme alle associazioni al link www.fondosclavi.it 

 In copertina: murales in facciata Wow spazio fumetto di Milano

Per  contattare l'autrice: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto: Il Fondo Sclavi tra cinema e fumetto

draculicchioPavanello Roberto

Draculicchio e la scuola dei vampiri, Piemme junior, 2004

Serie arancio

Malgrado sia il pronipote del mitico conte Dracula, Draculicchio è l'alunno più imbranato di tutta la scuola dei vampiri...

 

 Roberto Pavanello è insegnante, animatore ed esperto di teatro per ragazzi.

Vive in provincia di Varese.

 

La serie del pipistrello parlante Bad Pat dello stesso autore è stata tradotta in  numerose lingue, oggetto di una serie televisiva di animazione in Italia e in Spagna.

 

Sito ufficiale di Roberto Pavanello:

http://www.robertopavanello.it/

paura chiara giovani    

 

Paura. Ventisei racconti del Premio Chiara Giovani 2016.

Il Premio Chiara Giovani è nato nel 1992 per individuare e segnalare i giovani che meglio esprimevano la loro capacità di scrittura creativa nella forma, cara a Piero Chiara, del racconto.

 

I racconti qui pubblicati verranno sottoposti al giudizio della Giuria popolare composta da 150 lettori italiani e ticinesi.

Tra i finalisti anche Elena Frigerio di Beregazzo con Figliaro con il racconto "Se ci fosse luce".

Leggi tutto: Premio Chiara giovani 2016

valzer per Varese

 

Carlo Zanzi

Valzer per Varès. Poesie e racconti.

Varese, Macchione editore, 2013

 

 

 

 

Poesie in dialetto e racconti brevi scritti in un getto.

Temi: l'amore, l'affezione a Varese, la famiglia e la natura

L'autore ha un blog: http://nuovopensierieparole.blogspot.it/

olgiate comasco

Il Novecento, un secolo di storia a Olgiate Comasco;

la trasformazione di una cittadina; tradizioni e valori di una città

Leggi tutto: Olgiate Comasco da borgo rurale a città

Cristina immagine

 

 

 

L’Università degli Adulti di Olgiate Comasco ha inaugurato la stagione 2015-2016 con un aumento degli iscritti.

L’Università propone un ciclo di incontri a tema che fanno fronte a tutti i gusti.

La professoressa Loretta Tenti, storica insegnante di Binago ora alla scuola media di Olgiate, ha presentato come già da alcuni anni un momento di riflessione sull’etica.

Leggi tutto: Cristina di Belgioioso all'Università degli Adulti

Guido Conti in biblioteca Frera a Tradate il 3 ottobre 2015 per il Premio Chiara.

Lo scrittore Guido Conti ha presentato la filosofia della collana che uscirà a breve con il Corriere della Sera “La scuola del racconto”. 12 volumi per altrettanti autori.

Leggere criticamente vuol dire imparare a scrivere.

Il racconto è la forma privilegiata per avvicinare i giovani alla scrittura.

I meccanismi letterari vengono svelati dagli autori stessi, attraverso generi e stili.

Leggi tutto: Guido Conti al Premio Chiara

 stefano frascoli immagineStefano Frascoli esordisce a Binago il 22 maggio 2015 con il suo primo libro di racconti brevi, “Il re dei silenzi”.

Il giovane autore indaga le pieghe dell’anima, sorprendendo il lettore con finali inattesi.

Prende a modello maestri dell’horror quali Stephen King ed Edgar Allan Poe, alla ricerca di una propria, personale modalità espressiva.

Immagini ben cesellate oscillano tra paure e riscatti carichi di inquietudini.

 

 

 

Leggi tutto: Il re dei silenzi

 

anna siemsen

 

 

 

L’autrice ripercorre le tappe della vicenda intellettuale e politica di Anna Siemsen (1882-1951), inquadrandone l’attività nei fermenti progressisti ed europeisti del suo tempo.

Pedagogista, pacifista, deputata socialista al Reichstag, esule in Svizzera negli anni del nazismo al potere, scrisse di unità europea sotto vari aspetti: culturali, politici, pedagogici, sociali, di genere.

Seguono quattro scritti     composti dall’esule svizzera poco prima e immediatamente dopo lo scoppio del secondo conflitto mondiale, in cui si tratta della guerra imminente, di colonialismo e di lotte anticoloniali, di unità per preservare la diversità, del modello federale elvetico per l’Europa di domani.

Leggi tutto: Anna Siemsen. Per una nuova Europa

il demonio di sant andrea 212x300

 

 

 

 

Il romanzo di Gaetano Allegra ripercorre la storia postunitaria, soffermandosi sulle vicende del giovane contadino lucano Totaro Iudice.

Un uomo in grado di ribellarsi al proprio destino di miseria e ignoranza.

Il primo gesto di riscatto è quello di imparare a leggere e scrivere. Arriverà poi a definire un progetto più ambizioso legato alla sua terra.

Leggi tutto: Il demonio di Sant'Andrea

Don Giovanni

 

 

 

 

Ancora una volta la poesia di don Giovanni Valassina a cinque anni dalla scomparsa del sacerdote poeta gemoniese. Un libro postumo "Frammenti di un diario mai scritto" raccoglie numerose poesie inedite - e talune ripubblicate - secondo un itinerario biografico. Tre capitoli "Poesie del lago", "Poesie della chiesa nuova" e "Poesie del silenzio verde" legate alle sue parrocchie Mezzegra, S. Agata e Drezzo.

Leggi tutto: Don Giovanni Valassina

varese Expo

 

 

 

 

 Varese trasforma il suo volto e si prepara ad accogliere i villeggianti in occasione dell'Esposizione Universale di Milano del 1906.

Nel giro di pochi anni vengono realizzati il Kursaal, la funicolare, il Palace Hotel e il Grand Hotel del Campo dei Fiori (oggi segnalato al Fai tra le 10 brutture del Paese).

 

Leggi tutto: Varese tra Expo e Bella Epoque

IMMAGINE NEBBIOSA

 

 

 

 

Lo sguardo dei Milanesi fa rivivere una Milano ormai scomparsa. 1950-1965

Per la prima volta, una mostra sociale creata attraverso la collaborazione dei milanesi raccoglie le loro fotografie personali e offre un ritratto inedito della metropoli. Le fotografie sono state esposte al Museo del Risorgimento fino al 14 settembre 2014 e ora sono raccolte in un libro.

 

Leggi tutto: La Nebbiosa.

sguardo

 

 

Luca Guzzardi, Lo sguardo muto delle cose. Oggettività e scienza nell’età della crisi, Raffaello Cortina Editore, Milano, 2010.

(testo del binaghese Luca Guzzardi)

 

 

 

 È storia nota che sul finire del diciannovesimo secolo il mondo della scienza conobbe un momento di radicale trasformazione. I problemi legati all’unificazione delle varie branche della fisica e la questione dello statuto delle scienze umane determinarono in questo periodo il sorgere di un nuovo sguardo epistemologico, segnando lo sviluppo del sapere scientifico negli anni a venire.

 

Leggi tutto: Lo sguardo muto delle cose, di Luca Guzzardi

zorro

 

 

 

 

 

 

Paola Zannoner conferma di essere scrittrice molto attenta al mondo degli adolescenti, di cui ritrae efficacemente desideri, incertezze e passioni.

Le strade di Luca e Mary si intrecciano e sottolineano la loro diversità rispetto ai coetanei.

 

Leggi tutto: Zorro nella neve, finalista premio bancarellino 2015

salis immagine

 

 

Salis è il dimunitivo di Salisedine.

La protagonista quattordicenne vive in un mondo che si è ribellato alle violenze degli umani e ha preso il sopravvento.

La Mutazione è già in atto, implacabile e irreversibile.

Una realtà in cui gli uomini sono schiavi dei Cristalli e ogni ribellione soffocata nella paura.

 

Leggi tutto: Salis in fuga: la recensione

la chimera

 

 

 

Vassalli riedita il suo testo 25 anni dopo. Un capolavoro indiscusso.

L’autore nella prefazione sottolinea come sia difficile parlare del presente, carico di rumore e vuoto di significato. Dà fiato quindi ad una vicenda ambientata nel Seicento mescolando realtà e finzione.

 

 

Leggi tutto: La chimera

Go to top