Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu sia d'accordo.

Stampa
Visite: 1505

salis

Salis in fuga

Maggio 2014

Non è un buon momento per scappare, ma è più forte di me, devo farlo. Mi sono addormentata come un sasso ieri sera, dopo avere consegnato l’ultimo carico di sale. Ero così stanca...
Non avrei mai pensato di poter trovare nel cuore della notte la forza di alzarmi e, addirittura, andarmene. Invece l’ho fatto. Ho sognato la luna. È apparsa gialla e piena come sulla lavagna dei turni e mi ha detto: – Salis, scappa via. –Mi sono alzata e sono uscita dalla mia capanna.

 

 

 

Comincia così l’avventura della quattordicenne Salis.

Nel suo mondo la Mutazione è già avvenuta e gli umani sono schiavi dei cristalli di sale.

Salis in fuga è il primo episodio della serie Salisedine.

 

Un racconto scritto, illustrato e animato.

Soggetto e testi di Daniela Morelli.

 Illustrazioni e sviluppo personaggi e ambienti di Paolo d’Altan.

Produzione: Rebelot.

 Salis in fuga è molte cose: una App per iPad, un e-book illustrato,

 un libro cartaceo che il lettore può ordinare sul sito e un libretto d’opera lirica contemporanea (debutto previsto il 28 giugno al Piccolo Teatro di Milano).

 

È disponibile anche sul mercato internazionale con il nome Salis Escapes.

 

Ed è solo il primo episodio di una serie editoriale e non solo, che di Salisedine

 ci racconterà la straordinaria avventura.

 Per ragazzi dagli 11 anni in su e per tutti gli adulti che hanno voglia di entrare

 in un mondo dove importanti cambiamenti sono possibili.

 Da leggere, toccare, aprire, esplorare.

 Guarda il video demo.

PREMIO ANDERSEN 2016 MIGLIOR CREAZIONE DIGITALE


 

Paolo d’Altan Illustratore

Dopo studi classici e aver frequentato la Scuola d’Arte Applicata del Castello Sforzesco di Milano, ha cominciato a lavorare come illustratore freelance per le maggiori agenzie di pubblicità italiane vincendo presto due ori dall’Art Directors Club Italiano per l’illustrazione pubblicitaria (1991 e 1995). La sua passione per l’immagine disegnata lo avvicina al mondo dell’editoria e dei libri per ragazzi dove si afferma come uno tra i maggiori illustratori italiani collaborando con Black Cat Publishing, Bompiani, Carthusia, Corriere della Sera, De Agostini, Duncan Baird Publishing, Einaudi ragazzi, Gallimard Jeunesse, Giunti, Grimm Press, il Sole 24 Ore, Interlinea, Kingfisher, Mondadori Ragazzi, Piemme-Battello a Vapore, Rizzoli Libri, Rrose Sélavy, rueBallu edizioni, Salani. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti ed è stato selezionato in diversi annual tra i quali Illustratori Italiani-Annual dal 2006 ad oggi, Communication Arts Illustration Annual 2009 e 3×3 Children Illustration Annual 2010. Nel 2011 gli viene assegnato il Premio Andersen come migliore illustratore italiano dell’anno e nel 2012 il Premio White Ravens. È stato selezionato per numerose mostre in Italia e all’estero ed è stato presidente dell’Associazione Illustratori dal 1999 al 2001. Inoltre è stato tra i primi illustratori italiani ad abbracciare in assoluto le tecniche pittoriche digitali, le cui possibilità hanno contribuito a dar vita a questo progetto spinto dall’interesse di sperimentare nuove strade per raccontare con immagini.